Archivi tag: abiti da sposa d’epoca

ABITI NUZIALI ANTICHI E D’EPOCA – USANZE E TRADIZIONI – IL FAZZOLETTO

Il piacere di riscoprire radici legate alla cultura, alle tradizioni

e alle usanze delle cerimonie nuziali antiche

sposa antica - sposa folk - o3 - la camelia collezioni

Una ragazza poteva lavorare addirittura anni al suo fazzoletto da sposa ( tanto elaborato era il ricamo ) che un tempo sostituiva il bouquet.

Edit. "La Camelia Collezioni" 2020 - Riv. Gioia - Roberto Alessi

 

 

ABITI NUZIALI ANTICHI E D’EPOCA – USANZE E TRADIZIONI – I colori del Si

Il piacere di riscoprire radici legate alla cultura, alle tradizioni

e alle usanze delle cerimonie nuziali antiche

sposa antica - sposa folk - o2 - la camelia collezioni

L’abito da sposa non è stato sempre bianco, le varie tradizioni regionali adottavano colori diversi. Il bianco si impose quando la Chiesa, nel 1854, riconobbe il dogma dell’Immacolata Concezione di Maria; da allora le spose iniziarono ad indossare abiti candidi, simbolo di purezza


Edit. "La Camelia Collezioni" 2020 - Riv. Gioia - Roberto Alessi 

VESTITI DA SPOSA – ANNI 60

vestiti da sposa anni 60 - con pizzo chantilly - la camelia collezioni

Vestiti da sposa d’epoca ♧ collezione ♧
Abito sartoriale autentico anni 60 “composè” rifinito con pizzo chantilly e acconciatura
Per mostre su manichino/servizi fotografici
Info: lacameliacollezioni@yahoo.it

Official websiteWww.kartika980.wordpress.com

ABITI DA SPOSA E VELI NUZIALI SU RAI2

magalli-rai-2-fatti-vostri-la-camelia-collezioni

La Camelia Collezioni  alla trasmissione “i fatti vostri”  – rubrica “collezioni in mostra” condotta da Magalli e andata in onda in diretta da Roma mercoledì 10 gennaio su Rai 2.
L’occasione ha dato modo di mettere in mostra parte della collezione dedicata alla sposa: abiti appartenuti a nobildonne e a famiglie blasonate completi di velo e acconciatura nonchè veli in pizzo in trine e merletti denominati”veli da cattedrale” superiori ai 3 metri di lunghezza fino agli 11 , del secolo 800 ed eseguiti a mano come l’alenćon, il malines, la blonde, lo chantilly e il macramè che, per tradizione, si tramandava da madre in figlia.
Ambiziosa e introvabile è stata la collezione di fazzoletti da nozze ricamati anche con monogrammi e stemmi che ormai non si usano più da oltre 100 anni.
 Affiancate bomboniere in argento come alzatine-piattini-cestelli-scatolette e cucchiaini ma  anche in vetro di Murano dipinte in oro.
Il pubblico televisivo ha potuto ammirare le rarità conservate in dimore storiche e castelli e donate spontaneamente alla raccolta museale; tra i nomi Andrea Doria, Spinola, Bentivoglio, Regina Elena di Montenegro e Grimaldi del Principato di Monaco.

La consulenza in diretta.  La Siviero in qualità di esperta ha pututo valutare un  reperto storico portato da una spettatrice che lo ha ritrovato in un cassetto. Un prezioso velo il cui peso era di pochi grammi (più è leggero più vale )che avvolgeva  i
preziosi di casa di una sua antenata.

la camelia collezioni ©